Una domenica a Grazzano Visconti

Teaser Description: 
Alla scoperta del "borgo delle favole" vicino a Piacenza

Aloisa, sposa di un militare, dopo il tradimento del marito, morì di gelosia e dolore. Vi raccontiamo la sua triste storia perché Aloisa, ora protettrice degli innamorati, è il fantasma che vive nel castello del borgo di Grazzano Visconti, meta dell’itinerario carrozzinabile di Radiomamma.

Il paese non è dietro l’angolo, ma nemmeno troppo lontano per fare, ad esempio una gita domenicale. Grazzano Visconti è infatti in provincia di Piacenza, a 87 chilometri da Milano, poco più di un’ora di viaggio. Fu ideato e realizzato all’inizio del Novecento dal Duca Giuseppe Visconti di Modrone. Dalle vecchie case che erano rimaste fece ricostruire un villaggio in stile neomedievale. Lo stesso vale per il parco con alberi secolari, statue, viali e fontane. Il castello c’era già dalla fine del Quattrocento quando Gian Galeazzo Visconti diede il permesso di costruirlo alla figlia naturale Beatrice, già sposa del nobile piacentino Giovanni Anguissola.

Un borgo di cento anime, riconosciuto come città d’arte, che sembra un po’ il paese delle favole e che si visita facilmente anche con il passeggino alla mano. Le strade non sono asfaltate, ma in terra battuta, perfettamente praticabili, e il percorso è interamente pianeggiate. In paese si entra gratuitamente e si può passeggiare per le strade, fermarsi a pranzo, visitare le botteghe artigiane, il museo delle cere, con personaggi della storia piacentina, o l’esposizione di attrezzi agricoli. Le domeniche più affollate, ma anche le più interessanti sono quelle in cui la pro loco organizza eventi. Alcuni sono rivolti direttamente ai bambini: “Le notti di Fiaba” e “Una magica giornata”, in programma la seconda domenica di settembre. Anche gli altri però esercitano un notevole fascino sui più piccoli: "Il Corteo Storico e Battaglia di Grazzano", tutti in costume, il "Torneo di arco storico", a ottobre “Il Torneo del Biscione”.

Lasciato il borgo, non si può salire al Castello, con fossato, ma ora senza ponte levatoio, perché di proprietà privata e dunque non visitabile. Vale comunque la pena entrare nel parco, aperto la domenica abitualmente, in settimana solo su prenotazione. All’interno dei 150mila metri quadrati ci sono esempio di giardino all'italiana, parchi alla francese e all'inglese. Vicino al castello ci sono ponticelli, fontane e statue oltre a due cumuli di palle da cannone. Negli angoli più sperduti invece ci sono scorci di giardino romantico e paesaggistico, con piccoli fossati, aiuole e boschetti. All’interno del Parco è stata progettata anche una casetta dei giochi per le figlie minori del conte, seguita dall’ingresso al labirinto.

Se accompagnate dei piccoli esperti di botanica suggeriamo di guardare gli alberi secolari: un Platano di oltre 150 anni, un tiglio ottantenne con 6 tronchi autonomi che raggiungono un’altezza di oltre 26 metri e un gruppo di cedri del Libano. Fra le piante autoctone ci sono olmi, pioppi neri, noccioli, aceri campestri, ciliegi, carpini e frassini, dall’estero arrivano invece glicine, cipresso d’America e diverse distese di bambù. Il profumo che sentite viene dalle rose, quasi gli unici fiori presenti.

Come arrivare
Grazzano Visconti è a 12 km a sud-est di Piacenza. Dall’Autostrada A1 (Milano-Napoli) l’uscita è Piacenza Sud, dalla A21 (Torino - Piacenza - Brescia) Piacenza Est. Si imbocca la tangenziale fino al termine e si prosegue sulla provinciale 654 in direzione Valnure, Bettola, Grazzano Visconti. Ci sono due parcheggi, prima e dopo il borgo.
Info: Ufficio Accoglienza Turistica, Tel. e Fax 0523.870997, iat@grazzano.it, info@castellodigrazzanovisconti.it

Orari
Il Parco è aperto soltanto nei giorni festivi. Dal 20 Marzo al 27 Giugno e dal 12 agosto al 2 novembre  le visite sono alle 11.15, alle 15 e alle 16.15. Dal 4 Settembre al 1 Novembre festivi visite ore 11.15 - 15.00 e 16.15. Sabato e feriali l’apertura è su prenotazione per gruppi di almeno 25 persone. Il castello non è visitabile perché è proprietà privata .

Costi
In paese si entra gratis, tranne l’ultima domenica di maggio. Per il Parco del Castello: Intero € 6,50 - Ridotto € 5,50 (bambini da 5 a 12 anni, gruppi di minimo 25 persone, scolaresche e possessori della Card dei Castelli del Ducato)

Zona: 
Fuori città
Legenda: 


Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero