Agenda

Archivio News

Rientro a scuola: I vaccini obbligatori

Teaser Description: 
10 vaccinazioni obbligatorie da quest’anno per gli studenti da 0 a 16 anni. Certificati, scadenze e sanzioni per mamme e papà

Anno scolastico 2017-18 al via (nidi e scuole dell’infanzia partono martedì 5 settembre) e al via anche l’obbligo di 10 vaccinazioni (legge n. 119/2017) per gli studenti. Ma cosa devono fare mamma e papà?

VACCINAZIONI: PER CHI E’ L’OBBLIGO Tutti i bambini da 0 a 16 anni che frequentano scuole pubbliche e private anche non paritarie. La documentazione dovrà essere presentata non solo dai nuovi iscritti, ma anche dai bambini che hanno già frequentato l'istituzione scolastica.

LE 10 VACCINAZIONI OBBLIGATORIE PER BAMBINI E RAGAZZI 10 vaccinazioni non vuol dire 10 iniezioni, ma due uniche: esavalente (antipolio, tetano, difterite, epatite B, pertosse, Emofilo) e tetravalente (parotite, rosolia, morbillo, varicella). L’obbligo del vaccino per varicella è solo per i nati dal 2017. L’obbligo riguarda anche i richiami delle dosi iniziali. Tutte sono gratuite.

I VACCINI RACCOMANDATI Non sono obbligatorie ma raccomandate queste vaccinazioni: anti-rotavirus, anti-meningococco B, meningococo C, anti-pneumococco, anti HPV, anti meningococco ACWY.
Per i nati fra il 2012 e il 2016 saranno gratuite anche l’anti-pneumococcica e l’anti-meningococcica C e per i nati dal 2017 in poi anche l’anti-varicella (obbligatoria), l’anti-rotavirus e l’anti-meningococcica B.

VACCINAZIONI: I DOCUMENTI DA PRESENTARE E LE SCADENZE PER NIDI, SCUOLE DELL’INFANZIA, SEZIONI PRIMAVERA, CENTRI PRIMA INFANZIA, TEMPI PER LE FAMIGLIE E LUDOTECHE
Entro il 10 settembre 2017 i genitori devono consegnare alla scuola la copia del libretto delle vaccinazioni vidimato dal competente servizio della ASL o il certificato vaccinale, oppure l’attestazione datata rilasciata dal competente servizio della ASL, che indichi se il soggetto sia in regola con le vaccinazioni obbligatorie previste per l’età. Se non hai questo documento fai in tempo a procurartelo. Entro la scadenza puoi presentare una dichiarazione sostituiva, che poi entro il 10 marzo 2018 dovrà essere completata con la documentazione ufficiale. 
modulo di autocertificazione

VACCINI: DOCUMENTI E SCADENZE PER SCUOLA ELEMENTARE, MEDIE E BIENNIO DELLE SUPERIORI
Entro il 31 ottobre 2017 i genitori devono consegnare alla scuola la copia del libretto delle vaccinazioni vidimato dal competente servizio della ASL o il certificato vaccinale, oppure l’attestazione datata rilasciata dal competente servizio della ASL, che indichi se il soggetto sia in regola con le vaccinazioni obbligatorie previste per l’età. Anche qui è possibile presentare una dichiarazione sostitutiva consegnando poi la documentazione ufficiale entro il 10 marzo 2018
modulo di autocertificazione

ESONERO VACCINI: CHI NE HA DIRITTO E COME CHIEDERLO
Se tuo figlio ha già avuto una delle malattie per le quali si richiede ora la profilassi, quindi è immunizzato, è esonerato dall’obbligo vaccinale solo per il vaccino realtivo alla malattia contratta. Serve un certificato che attesta queste condizioni. Lo può fare il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta. Oppure copia della notifica di malattia infettiva rilasciata dalla Asl. I certificati sono tutti gratuiti

OMISSIONE O DIFFERIMENTO DELLE VACCINAZIONI: PER CHI E QUANDO

Se per motivi di salute il tuo bambino non può fare una o più vaccinazioni obbligatorie cosa fare? Serve un certificato che attesta queste condizioni. Lo può fare il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta. Oppure copia della notifica di malattia infettiva rilasciata dalla Asl. I certificati sono tutti gratuiti

SANZIONI SE NON SEI IN REGOLA CON LE VACCINAZIONI Entro dieci giorni dalle scadenze per presentare i documenti le scuole inviano alle Asl l’elenco degli iscritti non in regola. I genitori verranno invitati a regolarizzare la posizione. I bambini di nidi, scuole dell’infanzia e servizi per la prima infanzia non possono frequentare se non hanno assolto all’obbligo. Gli scolari degli altri gradi di istruzione continuano a frequentare ma ci sono sanzioni da 100 a 500 euro. Dall’anno scolastico 2019/20, quando si iscriverà un bambino al nido o alla scuola dell’infanzia, si dovrà presentare la documentazione formale della Asl, contestualmente all’atto di iscrizione. Senza questo documento la domanda di iscrizione non verrà presa in considerazione

SE HAI FATTO LE VACCINAZIONI PRIVATAMENTE COME FARE? Chiedi al pediatra o al centro medico dove hai fatto le vaccinazioni il certificato delle vaccinazioni sostenute completo di informazioni sul farmaco utilizzato (lotto, scadenza). Poi portalo alla Asl per richiede l’attestato da consegnare alla scuola.

INSEGNANTI, PERSONALE DIRIGENTE E ATA: SCADENZE E OBBLIGHI Entro il 16 novembre 2017 gli operatori scolastici devono presentare alla propria scuola una dichiarazione sostitutiva delle vaccinazioni eseguite.

INFORMAZIONI: numero verde 1500 e http://www.salute.gov.it/vaccini
Le scuole che hanno bisogno di informazioni possono scrivere a: infovaccini@sanita.it e infovaccini@istruzione.it

PER APPROFONDIRE
Leggi l’intervista di Radiomamma a due pediatre, con posizioni diverse, a confronto: clicca qui

Buongiorno, mio figlio F

Buongiorno, mio figlio F frequenta la terza liceo, ma compie 16 anni a fine dicembre. Dovrebbe fare la vaccinazione per morbillo-parotite-rosolia. Presso la mia asl stanno dando appuntamenti a febbraio (lo so perché per mio figlio più piccolo ho preso appuntamento un mese fa e me l'hanno dato a fine gennaio).
Per febbraio F avrà già 16 anni. Se dovessi prenotare la vaccinazione e poi disdire posso andare incontro a sanzioni?
Grazie

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a capire se sei un utente vero