Il Parco Arcadia a Bareggio

A pochi passi da Milano 200mila metri quadrati di natura per bambini e ragazzi


Un giorno o qualche ora al Parco Arcadia di Bareggio e sembra di essere a centinaia di chilometri dalla città. Già arrivarci è “divertente”. In macchina o in bici (se siete ciclisti allenati ovviamente), da Cusago, si passa attraverso a risaie, campi, cascine, stradine strette, mucche e maneggi. E qualche sosta i bimbi la chiedono sempre. Ed eccoci a Bareggio, al Parco Arcadia
 

BAREGGIO: UN PARCO CON SENTIERI, FIUME, PRATI E ANIMALI

Sono 200 mila metri quadrati. E’ immenso. Si può girare a piedi, in bici, con il monopattino o i pattini. Ci sono tra i prati e i campi da calcio sentieri asfaltati. Poi una miriade di sentieri sterrati che permettono di raggiungere tutte le parti del parco ed entrare nella boscaglia e tra i cespugli. Ovunque panchine, tavoli pic-nic e fontanelle. E’ l’ideale per un pranzo o una merenda nella natura…E’ facile vedere feste di compleanno in primavera e in estate tanti pic-nic.

Il percorso? Si entra dal cancello principale (sempre presente baracchino per merende al volo) ci si lascia sulla sinistra l’edificio in legno che ospita l’associazione Amici del Parco e i bagni pubblici. E si scende sulla destra, seguendo il sentiero sterrato che fiancheggia un lungo corso d’acqua abitato da tartarughe, pesci, rane, cigni, anatre. Si passeggia lungo il fontanile, all’ombra di Robinie e Aceri (che fresco nelle calde giornate d’estate!) e intanto si guardano gli animali, dall’alto. Tutto il percorso è protetto da una staccionata in legno. Si riesce a fare anche in passeggino.

E alla fine? Si arriva al grandissimo recinto, dove abitano animali di tutti i tipi: conigli, daini, pavoni, emù, capre e tanti uccelli come la Gallinella americanina e l’usignolo giapponese. Si gira intorno al grande recinto guardando gli animali, dando loro da mangiare erba e ghiande raccolte nei prati. In certi orari è possibile vedere gli addetti del parco che portano acqua e cibo agli animali che così si radunano e si possono vedere fermi e da vicino.

Il resto del parco sono prati, cespugli, boscaglia, piccole radure. E uno dei giochi più divertenti è “trova lo scoiattolo”. Qui, infatti, ci sono numerosi scoiattoli che scorazzano liberi e non hanno paura dei visitatori umani, soprattutto dei piccoli umani. E quindi si riescono anche ad avvicinare.

Dove: via Matteotti, Bareggio
 


Cristina Capodiferro
L'Antenna di Zona di Radiomamma: Cristina Capodiferro
Biografia

Parco Bareggio bambini
parco Arcadia bareggio famiglie

Zona

Milano Ovest

Familyfriendly correlato:


Può interessarti anche:


Segnala un itinerario da pubblicare sulla nostra Agenda, App e Newsletter

Segnala un itinerario

Scarica l'APP di
Radiomamma!