Covid-19: rimborsi per nidi e mense scolastiche

 Le rette di nidi e mense saranno rimborsati, l'ordinanza del Comune di Milano


Covid-19: rimborsi a Milano per le rette di nidi pubblici e della ristorazione di asili e scuole

COVID-19: IL COMUNE DI MILANO HA DECISO I RIMBORSI PER RETTE DI NIDI E RISTORAZIONE PER ASILI E SCUOLE

Asili nidi e scuole chiuse per coronavirus. Alle famiglie spetta il rimborso della retta del nido e delle rette della ristorazione di scuola dell’infanzia, primaria e medie?

Il Comune di Milano  E' stata approvata un'ordinanza che prevede

  •  l’esenzione del pagamento per i mesi di chiusura straordinaria dei nidi e la proroga del pagamento della frequenza dei nidi del mese di gennaio al 30 aprile. Le famiglie che hanno già effettuato il pagamento dell’intero anno avranno diritto al rimborso dei mesi di chiusura;
  • per il servizio di refezione scolastica a Milano Ristorazione Spa sono spostati al 15 maggio 2020 tutti i termini di pagamento per gli alunni frequentanti le scuole dell’Infanzia Comunali e Statali, le scuole Primarie e le scuole Secondarie. Ci sarà il rimborso parziale delle quote per il periodo non usufruito, per chi abbia già effettuato il versamento totale della quota annua. Il rimborso sarà della parte prevista in caso di mancata frequenza del servizio (leggi qui). Il conguagli è posticipato al 15 maggio 2020;

E le strutture private? Radiomamma ha raccolto il parere delle associazioni di categoria e in difesa dei consumatori

Assonidi, associazione di categoria aderente ad Unione Confcommercio Milano, spiega che ogni struttura deciderà come comportarsi“Non c’è una linea comune, ogni realtà farà quello che può in questo momento di enorme difficoltà”, dichiara la presidente Federica Ortalli, “Alcuni nidi restituiranno le rette, in parte o in toto, altre non potranno. I costi di gestione sono rimasti e sono altissimi”.

I consulenti del lavoro di Cazzola Consulting citano l’AGIDAE – Associazione Gestori Istituti Dipendenti dall’Autorità Ecclesiastica: “Il funzionamento delle scuole paritarie è supportato dal pagamento di rette annuali seppure talvolta frazionateNon esistono rette mensili o giornaliere, dato che la retta copre tutti i costi annui. Inoltre, nulla vieta alle scuole di recuperare con specifiche ed opportune iniziative, il tempo scolastico ridotto a causa della straordinaria circostanza connessa al fattore epidemiologico oggi sussistente. Attualmente, il solo costo-mensa potrebbe essere detratto, trattandosi di un costo specifico autonomo per un servizio spesso erogato dall’esterno”. (vedi allegato, documento del 5 marzo 2020)

CodaconsCoordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei consumatori, pubblica sul sui sito un modulo per la richiesta di rimborso. “Le rette per gli asili privati e comunali e quelle per il servizio di refezione scolastica devono essere rimborsate alle famiglie proporzionalmente al periodo di chiusura delle strutture” spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi, “Il rimborso sarà diverso da Regione a Regione e da Comune a Comune. In Lombardia secondo Codacons l’importo delle rette degli asili nido pubblici dovrebbe essere ricalcolato in base ai giorni di effettiva frequenza dal momento della prima chiusura delle scuole.


Aggiungi un commento

Image CAPTCHA

Coronavirus rimborsi per nidi comunali a Milano
Emergenza coronavirus: rimborsi per rette dei nidi e delle mense

Può interessarti anche:

Iscriviti alla newsletter di Radiomamma

Radiomamma card Ottieni Radiomamma Card Scopri i vantaggi

Leggi le ultime notizie pubblicate:

Scarica l'APP di
Radiomamma!