Impressionisti a Palazzo Reale: una mostra per famiglie

Cura delle passioni, tenacia, valore della diversità, attenzione ai dettagli. Ecco cosa imparano bambini e ragazzi, guidati da Ad Artem in viaggio tra Degas, Van Gogh, Monet, Picasso…


“Un gruppo di persone vere, con una storia personale vera, che assomigliano molto ai ragazzi di oggi…” Escono con questa sensazione i bambini e i ragazzi dalla mostra Impressionismo e Avanguardie Capolavori dal Philadelphia Museum of Art Milano a Palazzo Reale. La visita-laboratorio di Ad Artem dà questa sensazione, l’idea di avere conosciuto un gruppo di amici accomunati dalla stessa passione, eppure così diversi. “Ogni tour in mostra è un’esperienza nuova, basata sul dialogo tra il gruppo di bambini e di ragazzi e i nostri operatori in uno scambio reciproco alla scoperta delle peculiarità degli artisti presentati, dove il punto di partenza nasce dalla sollecitazione: cosa ci colpisce davanti all’opera?”, spiega Irene Giornelli, operatore didattico di Ad Artem

 

MOSTRA A PALAZZO REALE: UNA VISITA PER BAMBINI PER IMPARARE COSA E’ L’ARTE

Cosa imparano i bambini e i ragazzi che visitano con voi la mostra?

I bambini e i ragazzi fanno un viaggio: dai paesaggi di Monet fino alle sperimentazioni di Picasso e Kandinskij. Vedono l’arte che cambia e vengono coinvolti durante la visita. I piccoli visitatori escono con la consapevolezza che ognuno ha il suo modo di esprimersi e di vedere la realtà e le cose che ci circondano e “tutti i modi hanno dignità, sono arte e vanno bene”. Gli impressionisti erano un gruppo di pittori che condivideva la passione per la pittura e per una sua sperimentazione sulla tela. I bambini imparano a guardare e a riconoscere le pennellate distaccate e veloci di Monet, le inquadrature taglienti e fotografiche di Degas, lo sguardo geometrico e appassionato di Cézanne. Con Van Gogh invece, che ha un forte impatto sui bambini di questa età, ci si addentra in una pennellata materica. Ognuno aveva il suo “modo” di esprimersi e i bambini scoprono il proprio, facendosi ispirare.

 

IMPRESSIONISTI A PALAZZO REALE: UNA MOSTRA CHE INSEGNA AGLI ADOLESCENTI LA TENACIA

Cosa insegnano gli impressionisti in mostra ai ragazzi più grandi?
 

Nel tour i ragazzi incontrano le storie e le opere di personaggi realmente vissuti! Renoir, Monet, Manet. Degas, Cézanne e poi Matisse e Chagall hanno molto da raccontare: le loro passioni, gli aneddoti, i grandi desideri e i sacrifici che li hanno guidati nella loro avventura conducendoli a diventare artisti. E così si sentono vicini a questi artisti. Manet aveva un padre che voleva costringerlo a diventare giudice, Degas una vita familiare che lo ha “portato” alla sua tecnica. Insomma, gli impressionisti erano ragazzi come quelli che visitano la mostra e che hanno avuto tenacia e coraggio per difendere e coltivare la propria passione. Questo i preadolescenti in visita lo colgono

 

IMPRESSIONISMO E AVANGUARDIE A MILANO: UNA MOSTRA PER LE NUOVE GENERAZIONI

Gli impressionisti perché possono attirare la generazione digitale, i ragazzi di oggi?

Gli impressionisti sembrano artisti “veloci”, come veloce è la fruizione della realtà dei nativi digitali. Ma in realtà l’opera impressionista è molto studiata e pensata e obbliga l’occhio del visitatore, senza che se ne accorga, a cercare i dettagli, i motivi che spingono a riprodurre la realtà in quel modo. Basta pensare ai colori e ai loro accostamenti. Gli impressionisti li usavano in quel modo non perché in preda al dominio della fantasia, ma perché avevano studiato a lungo le proprietà scientifiche dell’ottica. La generazione digitale ha la possibilità di fermarsi davanti a questi dipinti, di perdersi a cercare dettagli e personaggi nascosti, imparando la pazienza, l'attenzione al dettaglio e il provare ad andare oltre la prima apparenza

 

ESTATE A MILANO: PER I BAMBINI E I RAGAZZI UNA MOSTRA A PALAZZO REALE

E’una mostra adatta all’estate?

È una mostra “estiva” per varie ragioni. Innanzitutto, ci sono in esposizioni molti quadri realizzati sotto il caldo sole francese: vedute della Costa Azzurra, riflessi sfavillanti della tenuta di Monet a Giverny, tanta Provenza. Molte opere sono solari. E poi c’è l’allestimento. È una mostra ariosa, le opere sono distanti tra loro e ci sono divanetti dove si può stare seduti ad osservare i quadri.

 

VISITA LA MOSTRA SUGLI IMPRESSIONISTI A PALAZZO REALE: CON AD ARTEM PERCORSI DAI 6 AI 14 ANNI

Come sono organizzate le visite per bambini e ragazzi? In poche parole, come funzionano…cosa si fa…
 

Ogni nostra visita inizia con l’incontro tra l’operatore e il gruppetto per stabilire fin da subito un legame. Dopo aver ritirato i biglietti, iniziamo insieme il tour: per i primi 60 minuti visitiamo la mostra –osservando circa una ventina di opere selezionate, scoprendo così il nuovo modo di dipingere inventato dagli impressionisti. Dopodiché ci sbizzarriamo in laboratorio e proviamo ben quattro modalità pittoriche: l’impressionismo, la maniera di Cézanne, la scuola di Parigi (Chagall, Klee, Matisse) e la pittura di Van Gogh; con l’uso di diversi materiali e supporti otteniamo un lavoro didattico che portiamo a casa come ricordo dell’esperienza vissuta insieme,

 

I PERCORSI

L’arte in tasca Famiglie con bambini 6-10 anni. Data: 1° settembre 2018 alle 10.30 2 settembre 2018 alle 15.30

Viaggio nell'arte moderna Famiglie con adolescenti. Data: 28 luglio 2018 alle 17.30 25 agosto 2018 alle 16.10

 


Aggiungi un commento

Image CAPTCHA

Impressionisti a Palazzo Reale la visita per famiglie con Ad Artem
Visita e laboratorio per bambini e ragazzi con Ad Artem a Palazzo Reale Milano

Può interessarti anche:

Iscriviti alla newsletter di Radiomamma

Leggi le ultime notizie pubblicate:

Scarica l'APP di
Radiomamma!