Genitori e insegnanti: la natura come alleato

E dopo il #FridaysForFuture la Cascina Salvarja spiega come fare team building e educazione con la natura per famiglie e classi

 


Erano in 100mila a Milano, milioni in tutto il mondo (in 125 paesi, in 2069 città). Il 15 marzo, bambini e ragazzi, con Greta Thunberg, hanno detto a gran voce agli adulti che c’è bisogno di natura e di impegno, per il futuro delle nuove generazioni. #FridaysForFuture torna il prossimo 24 maggio. E ha lasciato il segno.

Nelle scuole tante classi stanno lavorando sui temi del FridaysForFuture. Nelle case e nelle scuole stanno circolando i decaloghi delle best practice: dallo spegnere la luce al consumare meno plastica, a ridurre l’uso d’acqua corrente…. E intanto c’è sempre più voglia di stare nella natura. “L’educazione parte dal conoscere e vivere davvero la natura, dallo sperimentarla, dallo sporcarsi le mani (che poi si lavano…). Sempre più genitori capiscono che il fatto che i nostri figli non crescono nella natura è un danno, cui si deve porre rimedio”, raccontano Rossella Cominotti e Filippo Maltagliati di Salvaraja, l’azienda agricola  familyfriendly a 25 km dal Duomo di Milano, dove trovi un bosco intatto con alto grado di biodiversità e altissima densità animale, nel Parco del Ticino. Qui per famiglie e scuole non si fa didattica pura si fa educazione, grazie al mondo naturale

NATURA A MILANO: INSEGNAMENTI E TEAM BULDING PER FAMIGLIE E CLASSI

I bambini e i genitori cittadini che rapporto hanno con la natura?

Salvaraja: C’è una barriera, sia nei bambini e ragazzi sia negli adulti, dovuta alla non conoscenza, al non stare nella natura. Nei nostri incontri (percorsi guidati di esplorazione con attività connessa) partiamo da qui, dal togliere qualche paura. Come? Facendo vedere e toccare. Quando ci si trova a tu per tu con il primo ragno, almeno 10 urla esplodono nel gruppo. Ma se tu spieghi il prodigio della ragnatela, fai vedere che non punge, che si può anche toccare, rispettandolo… alla fine la paura del ragno è un ricordo. Il metodo delle nostre giornate è “sporchiamoci le mani, perché in natura si sente tutto, poi ci laviamo le mani”. Stesso metodo per dimostrare che la natura “non fa male”. Prove a ostacoli, legni da spostare…In natura bambini e genitori imparano a mettersi alla prova, senza paura. La natura per testarsi come individui e come relazione

Come aiuta la natura nella gestione delle relazioni di gruppo?

Salvaraja: La natura aiuta a cambiare punto di vista e a rivedere le relazioni nel gruppo, che sia una classe o una famiglia. Cambiare ambiente (dalla città alla natura) ma rimanendo nello stesso gruppo, consente a chi di solito sta più nascoste di mostrarsi maggiormente. Cambiano gli equilibri, senza che nessuno lo decida o lavori per questo. È la natura, il cambio di scenario, il lavorare insieme e insieme alla natura che lo fanno accadere.

 

ATTIVITA’ NELLA NATURA A MILANO PER FAMIGLIE E SCUOLE: EDUCAZIONE AMBIENTALE

Genitori e bambini cosa possono fare a Salvaraja?

Salvaraja: Ogni domenica è dedicata ai bambini (2-10 anni) e genitori. Una giornata di attività didattica e ludica che coinvolge l’intera famiglia su un tema diverso ogni settimana. Il risveglio della natura, la vita dei pastori, i suoni del bosco…Non è solo una visita a un’area naturale, ma è un vivere natura arrivando a scoprire dell’altro. La mattina c’è la passeggiata guidata in natura, con esperti che ti raccontano quello che vedi e ti aiutano ad aprire gli occhi. Poi pic nic e il pomeriggio attività ludiche o laboratoriali, per rielaborare le emozioni dell’immersione nella natura.

Quali sono le attività per le scuole?

Salvaraja: Per le classi ci sono proposte che vanno dal nido alle superiori. Sono percorsi strutturati e studiati a seconda delle età. Dai giochi sensoriali fino alle lezioni di matematica con la natura… Ci sono due tipi di proposte. L’educazione ambientale: percorsi improntati su temi come agricoltura sostenibile, sostenibilità ambientale o naturalistico. E i percorsi interdisciplinari che vogliono coniugare materie che i ragazzi studiano in classe con le scoperte naturalistiche. E così si va in natura a scoprire che la matematica è riscontrabile nel bosco. Si cammina nella natura ripercorrendo la storia dell’arte, che si ispira sempre al mondo naturale. Si esplora l’area ascoltando i suoni e studiando intanto nozioni basi di musica… L’anno scorso una classe della materna (4-5 anni) ha visitato il pioppeto, per capire la tecnica della prospettiva. E il giorno dopo in classe hanno iniziato a disegnare in prospettiva. Non hanno studiato la teoria, hanno visto la natura!

PRIMAVERA A MILANO: ANIMALI E PIANTE DA SCOPRIRE CON BAMBINI E RAGAZZI

Cosa si vede in primavera nella natura a 25 km da Piazza Duomo?

Salvaraja: Un bimbo alla fine di una giornata qui ci ha detto “sembra di vivere in un documentario”, ecco come ti senti. Hai la sensazione di essere immerso. Cosa vedi ora? Puoi incontrare un capriolo che sta cambiando il pelo (se sei paziente e rispettoso durante la passeggiata), vedi le tane dei tassi, le impronte dei cinghiali, il tappeto del sottobosco completamente fiorito, la costruzione dei nidi, le poiane che litigano per amore, il picchio che marca il territorio, le prime foglie sui pioppi

 

INFO

Da Salvaraja puoi anche organizzare feste di classe di fine anno o feste di compleanno…clicca qui


Per scoprire le attività per le scuole: clicca qui
 

Per il calendario delle domeniche per famiglie: clicca qui

 

 


Aggiungi un commento

Image CAPTCHA

Salvaraja educazione ambientale milano
Bambini nella natura da Salvaraja

Può interessarti anche:

Iscriviti alla newsletter di Radiomamma

Leggi le ultime notizie pubblicate:

Scarica l'APP di
Radiomamma!