Genitori Istituto Cadorna

Via alla sfida solidale con Radiomamma for school: sistemare i nuovi spazi dell’Associazione per farli usare da alunni e quartiere

 


CAMPAGNA CONCLUSA IL 3 APRILE 2015, RACCOLTI 350 EURO

Con il progetto RADIOMAMMA FOR SCHOOL diamo voce, e sosteniamo economicamente, i genitori di Milano impegnati a migliorare le loro scuole e asili. Anche tu puoi dare una mano, e senza spendere una lira. 

FONDI PER LE SCUOLE: COME FUNZIONA IL RADIOMAMMA FOR SCHOOL 

- noi ti raccontiamo la sfida solidale di una associazione di genitori, e questo mese tocca L’Associazione Cadorna
- tu ti iscrivi alla newsletter gratuita di Radiomamma e passi parola
- per ogni nuovo iscritto alla sua newsletter nel mese, Radiomamma dona 1 euro all'Associazione di genitori. E il nostro partner Fortura giocattoli riserva condizioni speciali sul catalogo scuola ai genitori Radiomamma.

ASSOCIAZIONE CADORNA: PROGETTO SISTEMARE NUOVI SPAZI PER LA SCUOLA E IL QUARTIERE

La sfida del mese, dal 3 marzo al 3 aprile, è “sistemare i nuovi spazi ottenuti dall’Associazione per organizzare iniziative per gli alunni e il quartiere: laboratori, mostre fotografiche, feste, presentazioni di libri, incontri divulgativi, corsi di lingua, campus estivi…

L'associazione e la scuola
L’Istituto Comprensivo Statale Luigi Cadorna è composto da quattro plessi distribuiti su tre sedi: quella omonima di via Dolci 5 (Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria); quella di p.zza S.ta Maria Nascente (Scuola Primaria M. L. King), quella di via Lovere 4 (Scuola Secondaria di I grado M. Ricci). In tutto 1.130 alunni. I genitori dei quattro plessi hanno dato vita a due Associazioni che lavorano in collaborazione con la Dirigenza Scolastica. Il lavoro dei genitori volontari si esplicita dentro 10 Commissioni organizzate a livello d’Istituto. L’Associazione Cadorna che conta 450 iscritti, è nata nel 2007 e dal 2011 è di tipo Sportivo Dilettantistico e Culturale.
Contatti: info.asscadorna@gmail.com - pres.asscadorna@gmail.comdolci.asscadorna@gmail.com

La sfida
L’obiettivo è rendere disponibili agli alunni due stanze e un corridoio del plesso di via Dolci 5 che ospitavano una scuola professionale serale e il cui utilizzo ora è stato concesso ai genitori. L’Associazione vuole rimettere a posto e arredare questi spazi per organizzare iniziative rivolte agli alunni ma anche al quartiere: laboratori manuali (cucito, costruzione...), mostre fotografiche, feste, presentazioni di libri, incontri divulgativi, corsi di lingua, campus estivi. Ad oggi, sono iniziati i lavori di sgombero e pulizia da parte dei genitori e di pittura da parte del Comune.

Cosa serve
Servono 2500 euro per far fronte alle necessità primarie per rendere fruibili gli spazi: 15 ripiani di legno per scaffalare tre armadi a muro € 750,00; circa 60 contenitori trasparenti da mettere negli armadi per contenere i materiali dei laboratori € 420,00; 5 macchine da cucire per il laboratorio di cucito € 399,50; qualche metro di stoffa per le tende € 80,00; cotoni per cucire e bacchette per 10 tende € 50,00; pennelli € 30,00; colla vinilica € 70,00; colori atossici € 70,00; carta di Varese per rivestire mobili di recupero € 105,00; 100 mt circa di battiscopa in PVC da applicare lungo tutti i muri per permettere un’adeguata pulizia dei locali € 585,50.

Perché questo progetto
"Perché gli spazi della scuola sono una grande risorsa e vanno restituiti ad un giusto utilizzo. Queste stanze, in particolare, hanno una disposizione tale da permettere utilizzi diversi in contemporanea e un accesso indipendente da quello principale della scuola il che permetterebbe l’organizzazione di iniziative serali meno “complicate” e pertanto più frequenti. Così pure, la possibilità di avere uno spazio interamente dedicato a laboratorio creativo, facilita la proposta di progetti interessantissimi per i bambini. Infine, questo progetto ha anche una “timida velleità”: quella di voler diffondere tra i cittadini della scuola e del quartiere la buona pratica di concorrere nel gestire la cosa comune e farla diventare una prassi divertente e quotidiana, il tutto sotto gli occhi attenti dei nostri bambini!", spiega Sylvia Moneta, membro dell'Associazione che si sta occupando in prima persona del progetto

I risultati dell'Associazione ad oggi
I genitori dell'Associazione, divisa in 10 commissioni, organizzano incontri serali a tema con specialisti, la MarciaDolci3 ormai alla 38esima edizione e la festa di fine anno, aprono la scuola 4/5 sabati pomeriggio all’anno offrendo iniziative a tutto il quartiere, intervengono dove possibile in piccole opere di manutenzione e recupero spazi a scuola. L’Associazione Cadorna offfre alle famiglie anche esterne all’Istituto la possibilità di far frequentare ai propri figli corsi (sport, musica, lingue, danza, ecc.) a prezzi vantaggiosi con la comodità di rimanere direttamente a scuola e di iniziare subito dopo il termine delle lezioni. L’Associazione finora finanzia 10 ore all’anno di formazione differenziata ai docenti, acquista e redige il diario di istituto distribuito gratuitamente agli alunni, ha acquistato 8 LIM e ingenti quantità di materiali per le palestre e le stanze di psicomotricità.

COSA FARE PER SOSTENERE la sfida dell’Associazione Cadorna, dell’Istituto Comprensivo Statale Luigi Cadorna

  • Iscriviti alla newsletter gratuita di Radiomamma che racconta gli appuntamenti per bimbi e ragazzi a Milano, le news dedicate alle famiglie e molto altro ancora;
  • Inoltra questo messaggio via email agli amici, condividilo sui social: più fai tam tam, più euro doniamo!

 


Aggiungi un commento

Image CAPTCHA

Associazione Genitori Istituto Cadorna Milano
Genitori Cadorna scuola milano

Può interessarti anche:

Iscriviti alla newsletter di Radiomamma

Leggi le ultime notizie pubblicate:

Scarica l'APP di
Radiomamma!